Unicredit Investimenti

Come funzionano


I covered warrant sono opzioni cartolarizzate; presentano gli stessi elementi standard e le stesse caratteristiche finanziarie dei contratti di opzioni.
Gli elementi standard sono le caratteristiche associate a ciascun covered warrant UniCredit durante tutta la sua vita, essi permettono di identificarlo in maniera univoca.

Emittente

Indica l’istituzione finanziaria che emette i covered warrant e garantisce la liquidazione del valore di rimborso alla scadenza o in caso di esercizio anticipato. L’emittente dei covered warrant deve rispettare determinati vincoli di solidità patrimoniale e deve assicurare agli strumenti emessi elevata liquidità sul mercato; adempie quest’ultimo obbligo svolgendo o delegando ad un altro soggetto, generalmente appartenente allo stesso gruppo bancario, l’attività di market maker. Il market maker è una figura che assicura la liquidità sul mercato esponendo in via continuativa prezzi denaro e prezzi lettera per tutti i covered warrant dell'emittente durante l’orario di negoziazione. Il market maker per tutti i covered warrant emessi da UniCredit è UniCredit Bank - Milano.

Sottostante

Indica l’attività finanziaria collegata a ciascun covered warrant. Puoi trovare covered warrant su azioni italiane ed estere, su indici azionari italiani ed internazionali, su tassi di cambio, su tassi di interesse, su materie prime e su qualsiasi altro strumento finanziario per cui sia possibile rilevare dei prezzi ufficiali.

Tipo

Indica il tipo di diritto incorporato nel covered warrant.
Un covered warrant di tipo call conferisce il diritto ad acquistare l’attività finanziaria sottostante a condizioni prestabilite, e sottintende, in un’ottica di trading, un’aspettativa rialzista sull’attività sottostante.
Un covered warrant di tipo put, invece, attribuisce il diritto a vendere l’attività finanziaria sottostante a condizioni prestabilite, e sottintende, in un’ottica di trading un’aspettativa ribassista sull’attività sottostante.

Stile

Indica il momento in cui è possibile esercitare il diritto incorporato, ad acquistare o a vendere, nel covered warrant. Si distinguono covered warrant di stile europeo, che consentono di esercitare il diritto solo alla scadenza, e covered warrant di stile americano, che consentono l’esercizio del diritto in ogni momento, dal primo giorno di negoziazione fino alla data di scadenza.
I covered warrant UniCredit hanno generalmente stile americano, ad eccezione dei covered warrant aventi come sottostante le materie prime, i quali hanno stile europeo.

Multiplo

Indica la quantità di sottostante controllata da ciascun covered warrant.

Lotto minimo

Indica il numero minimo di covered warrant che possono essere negoziati.

Strike

Indica il prezzo dell’attività sottostante a cui è possibile esercitare il diritto incorporato nel covered warrant. Per i covered warrant call indica il prezzo a cui è possibile acquistare l’attività sottostante, per i covered warrant put indica il prezzo a cui è possibile venderla.

Esercizio

Tutti i covered warrant UniCredit vengono automaticamente esercitati e rimborsati alla scadenza. Il portatore può in ogni caso decidere di non usufruire dell’esercizio automatico a scadenza. Dopo la data di scadenza il portatore del covered warrant non può più avanzare alcuna pretesa nei confronti dell'emittente. I covered warrant di stile americano possono essere esercitati anche prima della scadenza, tramite apposita dichiarazione di volontà di esercizio.
Le modalità per la comunicazione della volontà di esercitare sono stabilite dall’emittente e riportate all’interno della Nota Integrativa di emissione e del Regolamento approvati da Consob. I covered warrant UniCredit sono regolati tutti tramite la liquidazione di un differenziale in Euro.


In seguito all'esercizio dei covered warrant UniCredit (di seguito anche CW), riceverai un importo in Euro calcolato confrontando lo strike del covered warrant con il valore di riferimento del sottostante, osservato direttamente sul mercato in quel momento.
Il valore di riferimento del sottostante utilizzato per il calcolo del valore di rimborso deve essere un valore facilmente ed obiettivamente rilevabile: in genere è un valore ufficiale del sottostante rilevato secondo criteri standard e pubblicato da una borsa valori o da altri enti/istituzioni, come il prezzo di apertura o prezzo di chiusura di borsa.
Quando i sottostanti sono espressi in una valuta diversa dall'Euro, l'importo differenziale viene determinato applicando anche il tasso di cambio della valuta estera contro Euro (Euro/FX).
Analizziamo separatamente il profilo di rimborso all'esercizio dei covered warrant di tipo call e dei covered warrant di tipo put:


Covered warrant call

L’acquisto di un covered warrant call rappresenta una strategia di trading di tipo direzionale; il successo di questo investimento  dipende dall’abilità di selezionare:

  • il sottostante che si apprezzerà;
  • il covered warrant con una vita residua tale da veder realizzata la propria aspettativa;
  • lo strike che meglio bilanci i benefici e i rischi dell'operazione.

L’acquisto di un covered warrant call può consentirti di ottenere profitti illimitati, esponendoti ad una perdita massima pari al premio pagato per l’acquisto dello strumento. Alla scadenza l'importo di rimborso riconosciuto dall'emittente a chi possiede covered warrant call è calcolato come segue:

Se il valore del sottostante è sotto lo strike non si ottiene alcun importo di rimborso dall'esercizio. In questo caso si registra la perdita massima, pari al premio pagato per il CW. Se invece il sottostante quota sopra lo strike, l'esercizio dà luogo ad un importo di rimborso positivo, pari alla differenza tra valore del sottostante e strike.  Poichè l'esercizio del diritto incorporato nel covered warrant è facoltativo, esso verrà logicamente effettuato solo se ritenuto conveniente dal possessorre del covered warrant.
Per valutare l’investimento in CW nel suo complesso devi ancora sottrarre al valore di rimborso così ottenuto il premio inizialmente pagato per il CW. Solo se il valore di rimborso è superiore al valore del premio pagato l'investimento raggiunge il pareggio e avrai realizzato un profitto.
Il grafico seguente mostra il profilo del profitto (valore di rimborso - premio CW) di un covered warrant call su un’azione A (strike 60) in funzione di tutti i possibili prezzi del sottostante all’esercizio (nell’ipotesi che A sia un’azione quotata in Euro).

Il punto di pareggio, o break-even, è proprio il prezzo del sottostante in corrispondenza del quale il valore di rimborso è uguale all’investimento iniziale. Per valori del sottostante superiori al punto di pareggio l’esercizio dei covered warrant dà luogo ad un profitto; il profitto dell’investimento è tanto maggiore quanto più il sottostante si apprezza al di sopra del break-even. Puoi calcolare il punto di pareggio di un covered warrant call fin dal momento dell’acquisto secondo la seguente formula:

Punto di pareggio = strike + (prezzo CW x tasso di cambio / multiplo)

Ricordiamo che i covered warrant sono titoli negoziabili, possono quindi essere sempre rivenduti sul mercato anche prima della scadenza.

Covered warrant put

L’acquisto di un covered warrant put rappresenta una strategia di trading di tipo direzionale; il successo di questo investimento dipende  dall’abilità di selezionare:
  • il sottostante che si deprezzerà;
  • il covered warrant con una vita residua tale da veder realizzata la propria aspettativa;
  • lo strike che meglio bilanci i benefici e i rischi dell'operazione.

L’acquisto di un covered warrant put può consentirti di ottenere profitti elevati, esponendoti ad una perdita massima pari al premio pagato per l’acquisto dello strumento. Alla scadenza l'importo di rimborso riconosciuto dall'emittente a chi possiede covered warrant put è calcolato come segue:

Se il valore del sottostante è sopra lo strike non si ottiene alcun importo di rimborso dall’esercizio. In questo caso si registra la perdita massima, pari al premio pagato per il CW. Se invece il sottostante quota sotto lo strike, l’esercizio dà luogo ad un importo di rimborso positivo, pari alla differenza tra strike e valore del sottostante.
Poichè l'esercizio del diritto a vendere incorporato nel covered warrant è facoltativo, esso verrà logicamente effettuato solo se ritenuto conveniente dal possessorre del covered warrant.
Per valutare l’investimento in CW nel suo complesso devi ancora sottrarre al valore di rimborso così ottenuto il premio inizialmente pagato per il CW. Solo se il valore di rimborso è superiore al valore del premio pagato l’investimento raggiunge il pareggio e avrai realizzato un profitto.
Il grafico seguente mostra il profilo del profitto (valore di rimborso - premio CW) di un covered warrant put su un’azione A (strike 60) in funzione di tutti i possibili prezzi del sottostante all’esercizio (nell’ipotesi che A sia un’azione quotata in Euro).



Il punto di pareggio, o break-even, è proprio il prezzo del sottostante in corrispondenza del quale il valore di rimborso è uguale  all’investimento iniziale. Per valori del sottostante inferiori al punto di pareggio l’esercizio dei covered warrant dà luogo ad un profitto; il profitto dell’investimento è tanto maggiore quanto più il sottostante si deprezza al di sotto del break-even. Puoi calcolare il punto di pareggio di un investimento in covered warrant put fin dal momento dell’acquisto secondo la seguente formula:

Punto di pareggio = strike - (prezzo CW x tasso di cambio / multiplo)

Ricordiamo che i covered warrant UniCredit sono negoziati in Borsa, per cui possono essere rivenduti sul mercato anche prima della scadenza, ottenendo un controvalore pari al loro prezzo di mercato.


Per valutare la redditività di un investimento in covered warrant devi prima conoscere i fattori che influenzano il prezzo di questi strumenti, e come ciascuno di essi agisce sul prezzo del covered warrant.
I fattori che determinano il valore dei covered warrant sono 5 parametri di mercato, che si muovono indipendentemente l’uno dall’altro:

- prezzo del sottostante;
- volatilità attesa del sottostante;
- tempo residuo a scadenza del CW;
- rendimento atteso del sottostante;
- tassi di interesse.

Devi inoltre considerare che se i covered warrant sono quotati in Euro, ma il sottostante è espresso in una valuta differente, anche le oscillazioni del tasso di cambio possono influenzare la redditività dei covered warrant.
È fondamentale capire come ognuno di questi parametri influenzi il valore dei covered warrant.
Per farlo, prima di tutto è utile scomporre il prezzo dei covered warrant in due elementi: il valore intrinseco ed il valore del tempo.

Il valore intrinseco coincide con l’importo di rimborso che si riceve in caso di esercizio. La determinazione di questa componente è semplice in quanto scaturisce dalla differenza fra  lo strike ed il prezzo corrente del sottostante. Il valore intrinseco può essere positivo o nullo; non può essere negativo per la caratteristica di diritto e non di obbligo tipica del covered warrant.
Valore intrinseco:
CW call: Max[0 ; (Valore di riferimento del sottostante - Strike)] x multiplo / (Euro/FX)
CW put: Max[0 ; (Strike - Valore di riferimento del sottostante)] x multiplo / (Euro/FX) 

è È esattamente la stessa formula che si applica per determinare l’importo di rimborso in caso di esercizio.

Definizioni: i covered warrant che hanno un valore intrinseco si dicono “in-the-money”, quelli che non hanno valore intrinseco si dicono “out-of-the-money”. Nel caso in cui lo strike coincida con il valore corrente del sottostante i covered warrant sono detti “at-the-money”.

Le tabelle moneyness ti fornisco un esempio concreto per meglio capire il valore intrinseco dei CW call e put.

Secondo elemento del prezzo di un covered warrant è il valore del tempo.
Il valore del tempo è il sovraprezzo rispetto al valore intrinseco, che rappresenta la possibilità di ottenere maggiori guadagni futuri. L’entità di questa componente dipende dagli altri fattori di mercato sopra elencati: in primis dalla vita residua del covered warrant e dalla volatilità attesa del sottostante.
Sia per i covered warrant di tipo call sia per quelli di tipo put è possibile affermare che:

  • il trascorrere del tempo gioca a sfavore dell’investitore in covered warrant: i covered warrant, infatti, perdono di valore con il passare del tempo e all’approssimarsi della scadenza del CW;
  • la volatilità attesa del sottostante gioca invece a favore dell'investitore in covered warrant, ossia il valore di un covered warrant aumenta se la volatilità aumenta, e diminuisce nel caso contrario.
La tabella seguente evidenzia il segno della relazione tra le principali variabili di mercato ed il valore di mercato dei diversi tipi di covered warrant. Il segno “+” segnala una relazione positiva tra la variabile ed il prezzo del covered warrant (ad esempio, in seguito all’apprezzamento del sottostante - a parità di condizioni - il valore di un covered warrant call aumenta).
Viceversa il segno “-” individua quelle combinazioni variabili/prezzo del covered warrant caratterizzate da una correlazione negativa, per cui al crescere di una variabile corrisponde una diminuzione del valore del covered warrant (ad esempio, in seguito al trascorrere del tempo sia i covered warrant call che quelli di tipo put perdono valore, ferme restando le altre variabili).

Il rendimento del sottostante e i tassi di interesse hanno un’incidenza secondaria, rispetto agli altri fattori, nella determinazione del prezzo dei covered warrant. Per una descrizione di ciascun fattore che influenza il prezzo dei covered warrant consulta gli approfondimenti disponibili.

Per concludere, una riflessione: qualora si eserciti il covered warrant si riceve un importo di rimborso equivalente alla componente "valore intrinseco" del prezzo del covered warrant. Se invece si decide di liquidare l'investimento in covered warrant rivendendo gli strumenti sul mercato,  si potrà ottenere un prezzo di mercato pari alla somma delle 2 componenti "valore intrinseco + valore temporale", che ci si può ragionevolmente aspettare sia superiore al valore intrinseco. E' anche per questo motivo che in genere gli operatori preferiscono liquidare la posizione in CW direttamente sul mercato.


La relazione matematica tra le variabili

La relazione tra i cinque fattori di mercato sopra elencati che determina il prezzo dei covered warrant può essere descritta tramite modelli teorici piuttosto complessi, ma largamente uilizzati dagli operatori di mercato. Sono gli stessi modelli utilizzati per il pricing delle opzioni. Uno dei primi modelli sviluppati ed ancora largamente usato, è quello di Black-Scholes, così chiamato dal nome dei due matematici che lo svilupparono. Sebbene con approcci differenti, i cinque fattori di mercato sopra elencati sono alla base della maggior parte dei modelli.
Il modello di Black-Scholes può essere utilizzato come segue:


  Prezzo CW call = Se (- qT) N (d1) - Xe (- rT) N (d2
  Prezzo CW put = Xe (- rT) N (-d2) - Se (- qT) N (-d1)

con


dove
S = valore corrente del sottostante,
X = strike,
r = tasso di finanziamento di breve periodo,
q = dividend yield (rendimento atteso del sottostante), 
s = volatilità del prezzo del sottostante,
T = scadenza in anni,
N = funzione di distribuzione di una variabile normale standard.

Gli operatori utilizzano il valore teorico così determinato come una "traccia" per la loro operatività. Questi modelli sono considerati come strumenti essenziali per la gestione di posizioni in covered warrant molto complesse. I valori teorici generati da questi modelli sono validi solo fino a quando i fattori di mercato rimangono invariati. La variazione di uno solo dei fattori determina un valore teorico del covered warrant diverso. Per il calcolo del prezzo dei covered warrant di tipo americano il modello generalmente utilizzato è quello, particolarmente complicato, di Cox- Ross-Rubenstein o modello binomiale.
La conoscenza e l’utilizzo dei modelli teorici non sono garanzia di profitto, né i prezzi che si formano sul mercato assumono necessariamente comportamenti in linea con un particolare modello. Per capire il funzionamento dei covered warrant, è più importante conoscere quali siano i fattori di mercato che ne influenzano il prezzo e qual è la loro relazione con quest’ultimo piuttosto che conoscere gli aspetti più tecnici del modello.
È essenziale ricordarsi che il mercato è molto dinamico e che le variabili che influenzano il prezzo di un covered warrant in genere si modificano simultaneamente.

Utilizza il Calcolatore CW  per effettuare simulazioni su tutti i covered warrant quotati sul mercato SeDeX modificando i fattori di mercato simultaneamente.


Consideriamo un covered warrant call su un’azione A con strike EUR 15, multiplo 0,1 e scadenza 5 mesi acquistato a EUR 0,218 quando il prezzo dell’azione A sul mercato è pari a EUR 17.

a. Se alla scadenza il prezzo dell’azione è inferiore o uguale allo strike, ad esempio pari a EUR 14 il portatore del covered warrant non avrà diritto ad alcun pagamento e la perdita che deriva dall’investimento è l’intero prezzo pagato per l’acquisto del CW.

b. Se alla scadenza il prezzo dell’azione è invece  superiore allo strike, poniamo pari a EUR 18, il portatore del covered warrant avrà diritto al pagamento di una somma calcolata come segue: 
Max [0 ; (18 - 15)] x 0,1 = 0,3 EUR.

In questo caso, a fronte di una performance del sottostante del 5,88% (da EUR 17 a EUR 18), l’investimento in covered warrant ha registrato una performance (lorda) del 42,86% (valore di rimborso EUR 0,3 a fronte di un capitale investito di EUR 0,218).

Consideriamo invece un covered warrant call su un’azione B quotata in USD; essendo il sottostante quotato in USD, è necessario tener conto del tasso di cambio EUR/USD.
Supponiamo che il covered warrant con strike USD 28, multiplo 0,1 e scadenza 5 mesi sia stato acquistato a EUR 0,1845 quando il prezzo dell’azione B sul mercato è pari a USD 28,5.

a.Se alla scadenza il prezzo dell’azione B è pari ad esempio a USD 27 il portatore del covered warrant non avrà diritto ad alcun pagamento e la perdita che deriva dall’investimento è l’intero prezzo pagato per l’acquisto del CW.

b. Se alla scadenza il prezzo dell’azione è pari ad esempio a USD 30 e il tasso di cambio EUR/USD è pari a 1,2, il portatore del covered warrant avrà diritto al pagamento di una somma pari a:
Max [0 ; (31 - 28)] x 0,1 / 1,2 = EUR 0,25.

In questo caso, a fronte di una performance del sottostante del 5,26% (da USD 28,5 a USD 30), l’investimento in covered warrant ha registrato una performance (lorda) del 35,5% (valore di rimborso EUR 0,25 a fronte di un capitale investito di EUR 0,1845).
E’ molto importante ricordare che prima della scadenza tutti i covered warrant possono essere rivenduti sul mercato al prezzo presente sui book di negoziazione.

Per calcolare il prezzo dei CW in diversi scenari di mercato ed effettuare confronti e simulazioni, utilizza il Calcolatore CW.