Unicredit Investimenti

Le tue domande

Trovi in questa pagina le domande più frequenti raccolte dal nostro Servizio Clienti. Per ogni ulteriore richiesta o approfondimento, non esitare a contattarci al Numero Verde 800.01.11.22 o a scriverci a info.investimenti@unicreditmib.it.

Che cos’è un Bonus Certificate?

I Bonus Certificate UniCredit sono strumenti appartenenti alla categoria degli investment certificate. Ti consentono di trarre beneficio dal rialzo del mercato, ottenendo comunque alla scadenza un premio – detto bonus – anche nell’ipotesi che il titolo sottostante sia stabile o abbia registrato un leggero ribasso. Si riceve il bonus anche se il sottostante ha registrato un leggero rialzo, ottenendo così un extra-rendimento rispetto alla performance realizzata dal titolo di riferimento.

Per quali investitori può essere vantaggioso l’investimento?

I Bonus Certificate sono adatti ai tuoi investimenti se hai aspettative positive sul titolo azionario o sull’indice di borsa sottostante. In questo scenario di mercato i Bonus Certificate ti permettono di replicare la performance del titolo di riferimento, rappresentando, quindi, un’interessante alternativa all’investimento diretto. Il Bonus Certificate incorpora anche il diritto a ricevere un premio se il sottostante alla scadenza si è mantenuto stabile o ha registrato un moderato rialzo/ribasso, ottenendo un extra-rendimento rispetto alla performance realizzata o una parziale protezione in uno scenario negativo.

Gli elementi standard di un Bonus Certificate possono cambiare durante la sua vita?

Gli elementi standard sono le caratteristiche associate a ciascun Bonus Certificate durante tutta la sua vita:
  • sottostante;
  • strike;
  • barriera;
  • bonus;
  • multiplo;
  • scadenza.
Il sottostante, lo strike, la barriera e il multiplo possono subire degli aggiustamenti in occasione di eventi straordinari individuati dal prospetto di emissione dei certificate. Le potenziali rettifiche a questi elementi standard a seguito di operazioni di finanza straordinaria non comportano modifiche ai codici identificativi del Bonus Certificate. Tali aggiustamenti vengono apportati al fine di lasciare inalterata la posizione del portatore del certificate.

Che cos’è un “evento barriera”?

Un evento barriera si verifica quando il valore del titolo sottostante al certificate, in un giorno di negoziazione compreso tra il primo giorno di negoziazione e la data di scadenza, risulta pari o inferiore al livello della barriera predeterminata al momento dell’emissione del Bonus Certificate.

Cosa succede al Bonus Certificate quando si verifica un evento barriera?

Il valore di rimborso di un Bonus Certificate dipende dalla performance realizzata dal sottostante alla scadenza rispetto al suo valore iniziale e dall’andamento registrato durante la vita del certificate. Se durante la vita del Bonus Certificate si è verificato un evento barriera, il valore di rimborso dipenderà totalmente dal valore del sottostante alla scadenza. Se l'evento barriera si verifica viene meno la protezione data dal bonus, ma si continua a beneficiare con partecipazione al 100% dell'eventuale rialzo che il sottostante potrebbe registrare alla scadenza.

Se non si verifica un evento barriera, quale sarà il valore minimo di rimborso del Bonus Certificate?

Se durante la vita del Bonus Certificate non si è mai verificato un evento barriera, l’importo minimo di rimborso alla scadenza sarà dato da strike+bonus. Nel caso in cui il valore del sottostante alla data di scadenza sia maggiore rispetto a strike+bonus, l'investitore avrà diritto a ricevere il valore del sottostante.

Come influisce il tasso di cambio sul prezzo dei Bonus Certificate su indici o azioni estere?

Sebbene la negoziazione dei Bonus Certificate avvenga sempre in euro, questo non comporta l'eliminazione del rischio di cambio. Se il sottostante è espresso in una valuta non euro, eventuali oscillazioni del tasso di cambio contro l'euro si riflettono in variazioni del prezzo dei Bonus Certificate.

E’ più difficile negoziare un Bonus Certificate rispetto ad un titolo azionario quotato sulla Borsa Italiana S.p.A.?

No, è esattamente la stessa cosa. I Bonus Certificate UniCredit sono quotati dalle 9.05 alle 17.30 sul mercato SeDeX della Borsa Italiana.

Quali indicazioni devo fornire alla mia banca? Dove posso reperire i codici dei Bonus Certificate?

E' sufficiente il codice ISIN identificativo e la quantità di Bonus Certificate che si intende comprare o vendere. Ogni Bonus Certificate è identificato univocamente sul mercato dal codice ISIN e da un codice di negoziazione (ET code) utilizzato dagli investitori che operano on line.
Il codice di negoziazione è composto da 6 caratteri: per i Certificate UniCredit il primo carattere è sempre rappresentato dalla lettera “U” che identifica l’emittente UniCredito Italiano; gli altri 5 caratteri che seguono possono essere indistintamente delle lettere o dei numeri.
Il codice di negoziazione di ciascun Certificate UniCredit può essere consultato sulle schede prodotto, sulle comunicazioni periodiche oppure può essere richiesto attraverso il Numero Verde gratuito 800.01.11.22.

Una volta acquistato un Bonus Certificate, dove posso controllarne il prezzo corrente?

Puoi consultare i prezzi dei Bonus Certificate UniCredit, oltre che sul circuito telematico e sul sito internet della Borsa Italiana, anche:
  • nella sezione Prezzi del sito;
  • chiamando il Numero Verde 800.01.11.22: puoi avere un aggiornamento automatico delle quotazioni, oppure parlare direttamente con uno specialista del Servizio Clienti;
  • su Reuters (pagina indice TRADINGLAB).

I prezzi sono inoltre pubblicati da altri information provider (ad esempio Bloomberg) ed intermediari finanziari.

Dove posso reperire le informazioni sulle nuove emissioni, sugli eventi barriera e sui Bonus Certificate UniCredit in scadenza?

Trovi tutte le informazioni sulle nuove emissioni, sugli eventi barriera e sui Bonus Certificate UniCredit in scadenza nella sezione Info utili oppure contattando gli specialisti al Numero Verde 800.01.11.22 o all'indirizzo e-mail info.investimenti@unicreditmib.it.

Quali sono le funzioni del market maker e gli obblighi cui deve assolvere?

La funzione del market maker è quella di garantire in ogni momento la liquidità sul mercato esponendo in via continuativa prezzi denaro e prezzi lettera per ogni serie di Bonus Certificate. Gli obblighi del market maker riguardano:
  • il divieto di assentarsi da un lato del book per più di cinque minuti al fine di ripristinare la quantità di una PDN (proposta di negoziazione) totalmente applicata;
  • la quantità minima di una PDN, stabilita dalla Borsa Italiana in riferimento ai singoli Bonus Certificate;
  • l’ampiezza massima dello spread denaro-lettera.

Devo mantenere l’investimento fino alla scadenza?

No, tutti i Bonus Certificate UniCredit sono negoziati sul mercato SeDeX della Borsa Italiana dalle 9.05 alle 17.30, dove UniCredit Bank AG si impegna ad esporre prezzi in acquisto e in vendita per tutto l'orario di negoziazione.

Cosa succede al Bonus Certificate quando l'azione sottostante è soggetta a stacco del dividendo?

Il prezzo di un’azione esprime la valutazione data dal mercato alle attività della società e alle sue prospettive reddituali; la distribuzione dei dividendi rappresenta un trasferimento di ricchezza dalla società a favore degli azionisti. La diretta conseguenza è che il prezzo dell’azione si riduce. Tale riduzione viene registrata dal titolo in coincidenza con la data di "stacco" del dividendo, a partire dalla quale si dice che il titolo quota ex-dividendo. Il prezzo di apertura dell’azione è più basso, in quanto i compratori non hanno più diritto al pagamento del dividendo appena ricevuto. I Bonus Certificate sono strategie in opzioni, di stile europeo, cartolarizzate sotto forma di titolo negoziabile: per valutare quindi l’impatto dello stacco dei dividendi sul valore di un Bonus Certificate bisogna analizzare qual è l’impatto che l’evento ha sulle opzioni che fanno parte della strategia. Le opzioni di stile europeo "scontano" nel loro prezzo l’ammontare del dividendo da distribuire: il pagamento dei dividendi è quindi già incorporato nel prezzo sin dall’emissione. L’ammontare dei dividendi attesi viene inserito nel modello di pricing delle opzioni, traducendosi in un minor costo per le opzioni call ed in un maggior costo per le opzioni put. Di conseguenza, nonostante in seguito allo stacco del dividendo il prezzo dell’azione risulti inferiore rispetto a quello del giorno precedente per un importo pari al dividendo, il prezzo delle opzioni, a parità di altre condizioni, rimane invariato. Ne deriva che in seguito allo stacco del dividendo da parte dell’azione sottostante il valore di un Bonus Certificate non registra variazioni.

Cos'è il SeDeX?

Il SeDeX (Securitized Derivatives Exchange) è il mercato dei derivati cartolarizzati della Borsa Italiana. Sul SeDeX è quotata un'ampia gamma di covered warrant e certificate. Questo mercato accoglie insieme agli strumenti di trading di breve termine, come i covered warrant, una varietà di prodotti finanziari che rispondono ad esigenze di investimento differenziate, di medio - lungo termine con un livello di rischio più contenuto.
Non solo. La segmentazione del mercato suddivide i derivati cartolarizzati in classi di prodotti omogenee sulla base degli obiettivi d'investimento che mirano a soddisfare, allo scopo di renderne più semplice ed immediata l'individuazione per l'investitore:
  • covered warrant strutturati/esotici: strumenti la cui componente principale è una combinazione di opzioni;
  • leverage certificate: strumenti che replicano, con effetto leva, l'andamento dell'attività sottostante, come i Turbo e Short Certificate UniCredit;
  • investment certificate: se vuoi investire nel medio termine sui mercati azionari, hai a tua disposizione gli strumenti quotati su questo segmento, a sua volta ripartito in due classi di negoziazione:
    - classe A: certificate che replicano senza effetto leva l'andamento dell'attività sottostante, come i Benchmark UniCredit;
    - classe B: certificate che replicano l'andamento dell'attività sottostante incorporando una o più opzioni con carattere accessorio, come i Super Stock, i Discount Certificate e gli Equity Protection UniCredit.

Infine, ricordati che con i covered warrant puoi proteggere i tuoi investimenti nell'eventualità di condizioni di mercato avverse.