Unicredit Investimenti

I Benchmark UniCredit di tipo Quanto sono certificates che replicano linearmente l'andamento dell'attività sottostante (indice di Borsa o materia prima) e al contempo consentono di annullare il rischio del tasso di cambio (vale a dire l'effetto negativo di un deprezzamento della valuta estera): il valore del sottostante, espresso in una valuta diversa dall'Euro, è convertito convenzionalmente in Euro in base al principio 1 a 1.

Il prezzo di mercato in Euro dei Benchmark UniCredit di tipo Quanto sarà dunque determinato sulla base di:

Valore del sottostante x Multiplo , rettificato del costo marginale per la modalità "Quanto"

In caso di rimborso, il valore di rimborso in Euro dei Benchmark UniCredit di tipo Quanto è pari a:

Valore di riferimento del sottostante x Multiplo, aggiustato del costo marginale del "Quanto" 

E' importante ricordare che al fine di garantire l'immunità dalle oscillazioni del tasso di cambio, i Benchmark UniCredit di tipo Quanto incorporano un costo marginale per la modalità di quotazione "Quanto". Tale costo è determinato dal differenziale tra i tassi d'interesse dell'area di riferimento della valuta dell'indice e o della materia prima sottostante e i tassi dell'Area Euro, e in misura residuale, dalla correlazione tra l'indice o la materia prima e il tasso di cambio e dalla volatilità del tasso di cambio e del sottostante.

In particolare, a parità delle altre condizioni, tale costo aumenterà al crescere dei tassi d’interesse dell’area di riferimento della valuta del sottostante e diminuirà all’aumentare dei tassi d’interesse dell’Area Euro. Inoltre, sempre a parità delle altre condizioni, all’aumentare della correlazione tra il tasso di cambio e il sottostante, il costo marginale tenderà a diminuire; al contrario al crescere della volatilità del tasso di cambio e/o della volatilità del sottostante tenderà ad aumentare.
Possiamo comprendere meglio queste dinamiche attraverso una tabella di sintesi:

Calcolo del costo del Quanto per i Certificati Open End (senza scadenza prefissata)

Il costo della protezione Quanto é decurtato pro-rata temporis dal prezzo del certificates. Questo consente di essere sosttoposto a questo solo per la durata del investimento e ad un costo che riflette le condizioni di mercato. Il costo della protezione é in effetti rettificato in funzione dell'evoluzione delle condizioni di mercato che lo influenzano (cf sopra). Il suo livello é pubblicato sul sito investimenti.unicredit.it.

Il calcolo del costo della protezione Quanto é determinato secondo la seguente formula :   

dové

QMF, corrisponde al costo della protezione quanto al momento n

QMFL, corrisponde al costo della protezione Quanto precedente

C, corrisponde al livello del sottostante per il periodo precedente

Un esempio :

Supponiamo che il costo del quanto si sia evoluti come di seguito :

 Costo Protezione QuantoLivelo sottostante Giorni periodoCosto Quanto Eur (Giorni * livello sottostante *quanto% / 365)  
 2% 100  91  0,4986 
 1.5% 100 91  0,3740
 2.1% 100  92 0,5293
 2.05% 100 91  0,5111

Il costo della protezione per un anno é complessivamente di 1,913 Euro, ovvero 1,91%.

Esempio per i certificati Quanto con Data di Scadenza.

1. Prezzo di mercato

Immaginiamo di voler confrontare il prezzo di mercato di un Benchmark con quello di un Benchmark Quanto con le medesime caratteristiche per capire meglio come viene calcolato il costo per la modalità di quotazione “Quanto”.

Consideriamo un Benchmark sull’Oro con scadenza 18.12.2009; supponiamo che i tassi d’interesse dell’Area Euro siano intorno al 4,08%, che il prezzo del sottostante sia pari a USD 664,5 e che il tasso di cambio EUR/USD sia 1,33.
In questo caso il prezzo del Benchmark in dollari si attesterà intorno a USD 6,6 che, applicando il tasso di cambio, corrisponde a EUR 4,96.

Se invece acquistassi un Benchmark di tipo Quanto con le medesime caratteristiche il prezzo dovrebbe in più ricomprendere il costo marginale per la modalità di quotazione “Quanto”. Supponiamo quindi che i tassi d’interesse dell’area di riferimento della valuta del sottostante e cioè dell’Oro siano intorno al 4,84%; dovremo inoltre considerare la volatilità del tasso di cambio EUR/USD e la correlazione tra il tasso di cambio stesso e l’Oro. Queste ultime due variabili sono piuttosto complesse e frutto di calcoli matematico-statistici del market maker; nel nostro esempio potrebbero impattare portando il prezzo del Benchmark Quanto ad un livello pari a EUR 6,82.

2. Come si muove il prezzo di mercato?

Immaginiamo ora di voler comprendere come impattano sul prezzo del Benchmark Quanto variazioni del livello del sottostante, del tasso di cambio e del differenziale dei tassi di interesse.
Prendiamo in considerazione un Benchmark Quanto sull'Oro con scadenza 18.12.2009 e i seguenti dati di mercato:
- tassi di interesse Area Euro: 4,08%
- tassi di interesse dell'Area di riferimento della valuta del sottostante: 4,84%
- differenziale tra i due tassi d'interesse: 0,76%
- tasso di cambio EUR/USD: 1,33
- prezzo del sottostante: USD 664,5
- prezzo del Benchmark Quanto: EUR 6,82

Scenario 1: Variazione del livello del sottostante.

Supponiamo di voler acquistare oggi il Benchmark Quanto ma che il prezzo del sottostante sia aumentato e quindi non quoti più a USD 664,5 ma a USD 673,5 ad esempio perchè l'offerta di Oro è diminuita a seguito dell'aumento delle riserve in Oro di un paese esportatore. A parità di altre condizioni, il prezzo del Benchmark Quanto si attesterebbe intorno a EUR 6,92.

A seguito dell'incremento di USD 9 della quotazione del sottostante, il prezzo del Benchmark Quanto è quindi aumentato di EUR 0,1: esiste una relazione diretta tra il prezzo del certificates e quello del sottostante cioè all'aumentare del prezzo del sottostante anche il prezzo del Benchmark Quanto tende ad aumentare, viceversa a seguito di una svalutazione del prezzo del sottostante anche il prezzo del certificates diminuisce. Tale relazione è vera anche per un Benchmark non Quanto.

Scenario 2: Variazione del tasso di cambio.

Ipotizziamo invece ora che il tasso di cambio EUR/USD passi da 1,33 a 1,35. Il prezzo del Benchmark Quanto resterà invariato a EUR 6,82 in quanto le oscillazioni del tasso di cambio non impattano sul prezzo del Benchmark Quanto.

Scenario 3: Variazione del differenziale dei tassi d'interesse.

Supponiamo che il differenziale dei tassi d'interesse dell'Area Euro e dell'area di riferimento della valuta dell'indice o della materia prima sottostante aumenti; questo può accadere per diversi motivi:

a) a seguito di una diminuzione dei tassi d'interesse Area Euro a parità dei tassi d'interesse dell'Area di riferimento della valuta del sottostante;

b) a seguito di una aumento dei tassi d'interesse dell'Area di riferimento della valuta del sottostante, a parità dei tassi d'interesse Area Euro;

c) per una variazione di entrambi i tassi di interesse ma in senso opposto e in particolare: i tassi d'interesse dell'Area di riferimento della valuta del sottostante aumentano e contemporaneamente diminuiscono i tassi d'interesse Area Euro;

d) per una variazione di entrambi i tassi d'interesse nello stesso senso ma con intensità diversa ed in particolare se i tassi d'interesse dell'Area di riferimento della valuta   del sottostante aumentano di più o diminuiscono meno dei tassi d'interesse Area Euro;

Supponiamo per esempio che i tassi d'interesse dell'Area di riferimento della valuta del sottostante aumentino dello 0,5% e quelli dell'Area Euro dello 0,3%; il differenziale tra i due tassi d'interesse risulterebbe pari a 0,96% anzichè 0,76%. Come conseguenza, il prezzo del Benchmark Quanto, a parità di altre condizioni, sarebbe pari a EUR 6,87.

Al contrario se il differenziale diminuisse, ad esempio fino allo 0,34%, il prezzo del Benchmark Quanto, a parità si altre condizioni, sarebbe pari a EUR 6,75.
In sintesi: un aumento del differenziale dei tassi comporta un incremento del prezzo del Benchmark Quanto, viceversa se tale differenziale diminuisce anche il prezzo del Benchmark Quanto tende a decrescere.


3. Valore di rimborso alla data di scadenza.

Per comprendere meglio come viene calcolato il valore di rimborso alla data di scadenza di un Benchmark Quanto lo possiamo confrontare con il valore di rimborso di un Benchmark non Quanto con le medesime caratteristiche.

Prendiamo dunque in considerazione un Benchmark e un Benchmark Quanto sull'Oro, scadenza 18.12.2008, multiplo pari a 0,01 e supponiamo che a scadenza il prezzo dell'Oro sia pari a USD 666,6 e che il tasso di cambio EUR/USD quoti intorno a 1,34.

Il valore di rimborso del Benchmark sull'Oro sarà pari a:

(Valore di riferimento del sottostante x Multiplo)/tasso di cambio= (USD 666,6 x 0,01) / 1,34 = EUR 4,98

Il Benchmark di tipo Quanto rimborserà invece un importo calcolato come segue:

Valore di riferimento del sottostante x Multiplo/tasso di cambio = (USD 666,6 x 0,01)/ 1 = EUR 6,67


I Benchmark UniCredit di tipo Quanto quotati sul mercato SeDeX di Borsa Italiana: Benchmark sull'indice NIKKEI225 e due Benchmark sulle materie prime oro e argento. Consulta la gamma completa vai





Unicredit Unicredit
Sono marchi registrati Unicredit S.P.A.
©2012 Unicredit Bank Milan Branch - P. Iva 09144100154 All rights reserved