Unicredit Investimenti

Commissioni e rischi

COMMISSIONI

Applicate proporzionalmente al periodo di detenzione del prodotto, sono pari alle commissioni di gestione di 0,40% per anno (alla data di emissione e con massimo di 0,40%) e alla commissione di gap (pari a 0% alla data di emissione). La commissione di gap è applicata unicamente al peggiorare delle condizioni di mercato (ovvero di volatilità e di liquidità sui componenti dell'indice e del mercato) tali da essere determinanti nei costi di copertura dell'emittente. E' previsto un massimo di 5% per anno applicato pro rata temporis. Eventuali variazioni sono determinate a discrezione dell'emittente e comunicate a Borsa Italiana e pubblicate sul sito internet www.investimenti.unicredit.it.

FATTORI DI RISCHIO

Il certificate non garantisce il rimborso del capitale, né in caso di vendita, né in caso di richiamo anticipato da parte dell'emittente, né alla scadenza. Alla data di richiamo o di esercizio o di scadenza il certificate può infatti implicare perdite di capitale se il valore del sottostante è decresciuto rispetto alla quotazione dello stesso nel momento di acquisto del prodotto. I Benchmark sono esposti al rischio derivante dall'aumento della volatilità dell'indice sottostante. Rispetto all'investimento diretto sul sottostante, i Certificate espongono l'investitore al rischio di credito sull'Emittente UniCredit Bank AG. Prima di ogni investimento leggere il prospetto informativo disponibile alla seguente pagina su www.investimenti.unicredit.it.


POSSIBILITA' DI RICHIAMO DA PARTE DELL'EMITTENTE

L'emittente ha la facoltà di richiamare i Certificate ogni ultimo giorno del mese, completamente e non parzialemente, con un preavviso minimo di 90 giorni di calendario (3 mesi). Alla data di richiamo effettivo l'emittente liquiderà automaticamente i possessori del Certificate al prezzo di mercato.